Progetti di sviluppo di comunità

Si tratta di attività e progetti volti a promuovere, facilitare e costruire Comunità solidali, capitale sociale e beni relazionali, in altre parole, comunità che siano:

COMUNITA’ APERTE

Abbiamo bisogno di comunità che siano aperte e che siano in grado di accogliere. Naturalmente quando desideriamo delle comunità accoglienti, non vogliamo delle comunità che diventino dei fortini chiusi e che si costruiscono in difesa degli altri, altrimenti abbiamo dei carceri.

COESE

Vogliamo anche delle comunità coese, comunità in cui le persone si riconoscono reciprocamente: esagerando un pochino, diciamo anche che si vogliono un po’ bene.

SICURE

Le comunità sicure non sono le comunità armate, dove le persone si guardano con sospetto e sono pronte a reagire al possibile attacco di qualche nemico esterno o interno. Le comunità sicure sono le comunità dove le persone vivono serenamente, non si sentono minacciate dalla presenza dell’altro e magari sentono l’altro che ti sta vicino come un possibile punto di appoggio, come qualcuno che ti può dare una mano piuttosto che come qualcuno che ti minaccia.

SANE

Vorremmo delle comunità sane, dove le persone stanno bene e dove ci si fa carico della salute comune, dove il benessere sociale o il benessere della comunità ha un impatto anche sulla vita delle singole persone, e si è consapevoli di questo.

SOLIDALI

Inoltre possiamo parlare di comunità solidali:una comunità o è solidale o è un ghetto, un fortino chiuso o un carcere (e di solito le persone non sono contente di entrare in carcere!…)

Il termine comunità e il termine solidarietà SONO in qualche modo sovrapponibili, è difficile immaginare una comunità che non è solidale. Se le persone sono insieme, sono consapevoli del loro comune destino e sono importanti le une per le altre allora diventa inevitabile la solidarietà all’interno della comunità: questo è il concetto di comunità solidale.


Documenti allegati