Le azioni

Il percorso, in sintesi, ha previsto le seguenti fasi:

 FASE DI AWIO (2 mesi)

Creazione del Tavolo di Negoziazione (TdN) e condivisione/presentazione del percorso partecipativo.

In questa fase verrà anche definito dal TdN  il programma di lavoro condiviso, la tempistica dettagliata, identificati gli spazi in cui saranno organizzati gli incontri successivi. Infine verranno condivisi nel TdN le regole del processo decisionale a cui si atterranno.

 FASE DI ASCOLTO E DEFINIZIONE DELLE PROPOSTE (3 mesi)

In questa fase si è proceduto ad ascoltare e raccogliere le proposte degli attori coinvolti nel processo partecipativo.

In particolare  saranno realizzati:

  • 2 INCONTRI SVOLTI CON IL METODO “ANTEAS CAFFÈ”, VERSIONE RIELABORATA DEL WORLD CAFÈ (7 e 14 MARZO) rivolti ai giovani, e ai cittadini in generale. Molti cittadini chiedono, al contrario dei commercianti, la pedonalizzazione del Centro storico. La modalità “Anteas caffè”, già ampiamente sperimentata con successo dall’Associazione Anteas permette di creare uno spazio di ascolto e dialogo (caratterizzata dall’utilizzo del metodo World cafè) ad una fase di proposta ed elaborazione di priorità (caratterizzata dall’utilizzo della tecnica Dotmocracy). In questa fase si cercherà di prestare particolare attenzione, sia nella fase di  coinvolgimento e invito  - avendo cura che il materiale “pubblicitario e di invito” sia in tradotto in lingue differenti - sia nello svolgimento, a quelle fasce di popolazione che spesso rischiano di essere lasciate ai margini delle scelte (giovani, stranieri, persone con disabilità).
  • 2 FOCUS GROUP (7 MAGGIO): uno rivolto ai commercianti del centro storico, che vivono la difficoltà di rilanciare le proprie attività dopo il sisma del 2012, in un periodi di crisi economica. La situazione è particolarmente delicata in quanto, proprio le scelte di viabilità da parte dell’ente locale sono oggetto di contestazione. Tuttavia, non esiste nemmeno accordo tra i commercianti stessi, a seconda della via di riferimento (a seconda della via, viene richiesta una diversa impostazione del senso di percorrenze delle vie stesse); un secondo rivolto alle associazioni del paese (prestando attenzione anche alle associazioni di stranieri e di tutela delle persone diversabili);
  • Realizzati questi momenti di ascolto si dedicherà spazio alla realizzazione di WORKSHOP TEMATICI  con esperti sui temi della rigenerazione urbana (9 APRILE E 16 APRILE, INTERNI AL TdN e 19 APRILE aperti al pubblico). I materiali si ricerca e i contenuti dei WORKSHOP TEMATICI saranno messi sul sito web e sui social media che accompagneranno i passaggi del processo partecipativo. Si utilizzerà un metodo di conduzione di ogni incontro caratterizzato da tre fasi: presentazione degli esperti, lavori in piccoli gruppi ed elaborazione delle domande da porre agli esperti (il TdN farà gruppo a sé e avrà la precedenza sulle domande), risposte da parte degli esperti
  • Al termine di questa fase di ascolto è stato previsto un OPEN SPACE TECHNOLOGY, aperto alla cittadinanza, per facilitare un'interazione costruttiva fra tutti gli attori coinvolti in un'ottica di cooprotagonismo. La finalità dell'OST sarà quella di individuare diverse idee/proposte strategiche di rigenerazione del centro.

FASE DI CHIUSURA (1 mese)

Terminata la fase di ascolto e raccolta delle proposte è stato elaborato dal Tavolo di Negoziazione con il supporto dello STAFF DI PROGETTO preparare una bozza di documento condiviso.

Al temine del percorso una presentazione pubblica degli esiti del processo e il documento con le proposte elaborato al termine del processo partecipativo