Consulenza alla progettazione

Il Servizio di consulenza di Progettazione (ScP) ha l'intento di accompagnare le associazioni Anteas nel predisporre progetti mirati basati sulle situazioni di bisogno e sulle risorse presenti in una determinata Comunità.La consulenza nell’ambito della progettazione sociale si configura come un aiuto professionale nella lettura dei bisogni e nell’analisi delle possibili risposte, nella promozione delle risorse umane e del territorio, nella costituzione delle relazioni di rete Per noi, in Anteas, il progettare nel sociale non coincide con il prodotto (il formulario) ma con un processo che consta di fasi e strumenti, utilizzati insieme alle persone che sono coinvolte nel progetto. Il progettare nel sociale non è un evento ma un’ esperienza che viene intrapresa insieme ad altri, cercando di immaginare un futuro possibile, pensabile e realizzabile.

Progettare significa allora pensare che quello che sto facendo oggi ha legami con il passato, con ciò che è avvenuto ed è stato fatto e produrrà effetti che dureranno nel tempo, al di là delle nostre capacità di percepirlo; significa anche cercare di capire la natura di queste relazioni. Significa pensare che le idee e i progetti nascono all'interno di un'appartenenza ad un contesto, a dei bisogni, ad una cultura, ad un sistema di relazioni: per questo il progetto si realizza tra la gente e non al di sopra della gente.In un certo senso, allora, il progettare porta in sé lo “spirito natalizio”: cioè il senso e il valore dell'incontro con l'altro, il senso e il valore della speranza, di un agire generativo che produce cambiamenti, “novità”, vivacità.Il servizio di consulenza vuole aiutare le associazioni ad elaborare progetti che abbiano le caratteristiche su esposte.

Come per il Servizio di consulenza alla Formazione, ScP non si vuole proporre come il luogo delle risposte pronte e preconfezionate, dove trovare subito il percorso “giusto” e organizzato per ogni richiesta espressa, uguale sempre e stadardizzata, ma, al contrario, come luogo in cui i pensieri sul progettare nel sociale possano trovare ascolto, semplificarsi e infine organizzarsi in percorsi di progettazione, dotati di senso per la realtà specifica dove si realizzerà l'intervento.Nello specifico, ScP aiuta le associazioni nelle seguenti azioni

Reperimento, messa in rete, implementazione e contestualizzazione delle informazioni (Comunicazioni e bandi da parte della Comunità Europea, di Ministeri, Regioni, Province, Comuni, ASL, Fondazioni, ecc.) per la partecipazione ad iniziative progettuali.

Analisi di correlazione tra il fabbisogno della domanda ed offerta progettuale, agendo costantemente sul coinvolgimento degli attori sociali;

Individuazione ed offerta di strumentazione per la progettazione (formulari, istruzioni per l’uso, documenti di progettazione ) sia a livello cartaceo che informatico;

Supporto, accompagnamento, supervisione e stesura personalizzata dei progetti;

Assistenza tecnica alla realizzazione dei progetti ed attività di valutazione.

Formazione alla progettazione sociale  (senso  e motivazioni del progettare nel sociale, modellistica e indicatori della progettazione sociale, ricerca delle fonti di finanziamento, la rendicontazione, ecc.)