Aggiungi un orto in Tavola

Con questo progetto, ora concluso, che abbiamo realizzato in partenariato con ANCeSCAO Regionale (capofila del progetto), e con Acli, Auser, Csi e Forum Terzo Settore (e con il contributo finanziario della Regione Emilia Romagna) ci siamo posti l'obiettivo di non replicare esperienze già in essere (orti gestiti solo dagli anziani) ma costruire e realizzare, in parti del territorio regionale, esperienze nuove partendo dalle realtà che vedono forti presenze di: nuovi cittadini, giovani coppie, nuclei familiari in difficoltà.

Si è posto il focus sul tema de:

Sono state così realizzate diverse esperienze:

Sono così state messe in contatto esperienze estremamente interessanti con l'orto giardino del Centro Annalena Tonelli di San Lazzaro di Savena, le attività e gli interventi di Gattatico (RE) dove, grazie all’orto, vecchie e nuove fragilità sociali riescono a confrontarsi e condividere un fare collettivo, alle esperienze nelle e con le scuole di Rimini e Modena, all'orto terapeutico inteso come aiuto a quelle persone che sono colpite da malattie neoplastiche insieme agli interventi di Ravenna e San Lazzaro di Savena (BO)rivolti alle seconde generazioni (figli di migranti) che sempre di più sono presenti sui nostri territori, alle attività del nostro ambulatorio sociale dell’Anteas di Rimini.

Il progetto conclusosi con il convegno del 13 gennaio 2017, ora prosegue con una seconda progettazione dal titolo “Moltiplichiamo le O”, con i seguenti obiettivi: